News
28/01/2021

Circolare Grafiche Seven del 27 Gennaio 2021

Oggetto: DL n. 116 del 3 Settembre 2020 “Etichettatura imballaggi per recupero e riciclaggio”


L'11 Settembre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo n. 116 del 3 Settembre 2020, che recepisce la direttiva UE 2018/851 sui rifiuti e la direttiva (UE) 2018/852 relativa agli imballaggi e ai rifiuti di imballaggio.

L'Art. 3 comma 3, lettera c) del decreto ha apportato modifiche al comma 5 dell'Art. 219 del Codice dell'Ambiente, in tema di "Criteri informatori dell'attività di gestione dei rifiuti di imballaggio".

Nello specifico, tale modifica impone che tutti gli imballaggi siano "opportunamente etichettati secondo le modalità stabilite dalle norme tecniche UNI applicabili e in conformità alle determinazioni adottate dalla Commissione dell'Unione Europea, per facilitare la raccolta, il riutilizzo, il recupero ed il riciclaggio degli imballaggi, nonché per dare una corretta informazione ai consumatori sulle destinazioni finali degli imballaggi. I produttori hanno, altresì, l'obbligo di indicare, ai fini della identificazione e classificazione dell'imballaggio, la natura dei materiali di imballaggio utilizzati, sulla base della decisione 97/129/CE della Commissione."

L'obbligo di etichettatura è in capo ai produttori. È tuttavia soggetto a sanzione chiunque immetta al consumo imballaggi privi dei requisiti di etichettatura. Pertanto, il soggetto che definisce le direttive sul design e la grafica del packaging (utilizzatore del packaging) deve tenere in considerazione questo obbligo.

Seguendo le linee guida fornite dai consorzi per il riciclaggio e lo smaltimento al seguente indirizzo: http://www.progettarericiclo.com/docs/etichettatura-ambientale-degli-imballaggi, le informazioni minime che devono essere obbligatoriamente riportate in etichetta per i prodotti B2C (business-to-consumer: i prodotti che arrivano al consumatore finale) sono le seguenti:

  1. La tipologia di imballaggio (descrizione scritta per esteso o rappresentazione grafica)
  2. L'identificazione del materiale (codifica alfanumerica ai sensi della Decisione 97/129/CE)
  3. La famiglia di materiale di riferimento e l'indicazione sul tipo di raccolta (se differenziata o indifferenziata).

Si precisa che per l'etichettatura dei prodotti B2B (business-to-business: prodotti che le aziende vendono tra loro e che restano nel circuito commerciale professionale) è obbligatoria solo l'identificazione del materiale (codifica alfanumerica ai sensi della Decisione 97/129/CE). Le informazioni aggiuntive di cui sopra possono essere messe eventualmente su base volontaria.

Vi suggeriamo, pertanto, di controllare le grafiche di tutti i vostri articoli e di provvedere alla loro revisione, identificando la corretta codifica dei materiali componenti l'imballaggio e dei relativi codici di riciclaggio. Per farlo suggeriamo l'utilizzo dello strumento http://e-tichetta.conai.org, un tool online messo a disposizione da Conai per costruire l'etichetta ambientale completa attraverso la compilazione di un rapido questionario sull'imballaggio, al termine del quale si otterranno tutti i codici da inserire in etichetta.

Qualora necessitiate di un supporto per la realizzazione di tali etichette vi ricordiamo che la nostra rappresentata Grafiche Seven è a vostra completa disposizione.

Si precisa che l'applicazione del D.L. 116/2020 ha ancora aspetti da chiarire: il 31 dicembre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto "Milleproroghe 2021", la cui nuova disposizione prevede la sospensione, fino al 31 dicembre 2021, dell'obbligo di apporre sugli imballaggi destinati al consumatore finale (canale B2C) le indicazioni per il corretto smaltimento dell'imballaggio, per dare tempo ai produttori di adeguarsi.

Rimane l'obbligo da parte del produttore di indicare la codifica alfanumerica indicativa del materiale come da decisione 129/97/CE, in vigore dal 26 settembre 2020. Pertanto, tutti gli imballaggi (primari, secondari, terziari) devono prevedere tale codifica. Per maggiori informazioni riportiamo di seguito il collegamento al sito CONAI:

https://www.conai.org/notizie/sospensione-parziale-dellobbligo-di-etichettatura-ambientale-degli-imballaggi

Siamo a completa disposizione per qualsiasi esigenza.